martedì 3 aprile 2012

Panini con frutti di bosco e cioccolato bianco

[English version below]
Il mondo è bello perché è vario, così come la miriade di tradizioni culinarie, e non, di ogni paese relativa alla Pasqua. Questa volta mi sono lasciata incuriosire dai famosi hot cross buns anglosassoni, dei profumatissimi panini con un impasto composto da uvetta e spezie. Non amando particolarmente l’uvetta l’ho sostituita con delle gocce di frutti di bosco e del cioccolato bianco. E’ stata un'ottima alternativa, gustati appena sfornati sono fa-vo-lo-si.

A differenza della nostra colomba pasquale, che tra le altre cose non credo di poter realizzare tanto facilmente come questi piccoli bocconcini, questi panini sono facilmente reperibili in Inghilterra ma anche in altre parti del mondo, tutto l’anno. Possono essere gustati in purezza per l’ora della merenda ancora più buoni se tostati e velati da un sottile strato di burro. Proprio come ho fatto io. Non vi dico altro, solo provateli.
Hanno un’antica e ricca tradizione alle spalle, un tempo si usava mangiarli come protezione contro il fuoco. Si narrano delle storie molto interessanti circa la loro origine. C’è chi afferma che siano addirittura di epoca pre-cristiana in quanto venivano preparati e offerti alla Dea Eostre da cui si presume derivi la parola Easter. Da una credenza pagana ad una cristiana il passo è breve, c’è chi dice che siano legati alla passione di Cristo in quanto sulla superficie vi è una croce che può essere incisa, realizzata di pasta frolla o di glassa. Si dice anche che se vengono realizzati il Venerdì Santo questi non ammuffiscano e si conservino inalterati. C’è una casa a Londra divenuta pub The Widow’s Son dove vengono conservati quasi duecento esemplari di questi dolci, realizzati da una vedova che attendeva il figlio marinaio disperso in mare. Lei non volle mai disperare e continuò ogni anno a cuocergli gli hot-cross buns. Mi chiedo se li avrà preparati tutti di Venerdì Santo. C’è anche una filastrocca dedicata e altre leggende curiose come quella che vuole questi panini dotati di poteri magici. Se mangiati da un malato questo guarisce prima, se si divide lo stesso panino con un amico questa amicizia sarà per sempre: half for you and half for me, between us two shall goodwill be'. 
Facciamo metà?

Panini con frutti di bosco e cioccolato bianco
Cosa occorre per 12 pezzi
  • 50 gr di zucchero
  • 7 gr di lievito disidratato
  • 450 gr di farina 0
  • 150 ml di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino cardamomo e cannella in polvere
  • 55 gr di cioccolato bianco
  • 70 gr di gocce di frutti di bosco
  • 20 gr di farina di nocciole
  • scorza grattugiata di 1 arancia
  • 1 uovo leggermente sbattuto
  • 50 gr di burro a temperatura ambiente
  • 40 gr di latte tiepido
  • un cucchiaino di sale
  • per l’impasto chiaro:
  • 75 gr di farina 0
  • 5 cucchiai di acqua
  • un pizzico di sale
  • per lo sciroppo:
  • 25 ml di acqua
  • 25 ml di succo di arancia
  • 2 cucchiai di zucchero
  • un pizzico di cannella e cardamomo in polvere
Come procedere
  1. Mescola un cucchiaio di zucchero con il lievito in una ciotola con l’acqua tiepida.
  2. Setaccia la farina in una terrina, aggiungi il sale, le spezie, le gocce di frutta, la farina di nocciole, la scorza d’arancia grattugiata ed il restante zucchero.
  3. Aggiungi il lievito al composto, l’uovo, il burro ed il latte.
  4. Mescola finché non otterrai un impasto omogeneo. Se fosse troppo duro aggiungi un cucchiaio di latte.
  5. Lavoro l’impasto qualche minuto su una superficie infarinata.
  6. Riponi nella terrina e copri con pellicola.
  7. Lascia lievitare l’impasto per almeno un’ora o finché non sarà raddoppiato.
  8. Capovolgi l’impasto su una superficie infarinata, dividila in dodici pezzi e ricava da ognuno delle palline.
  9. Lascia lievitare ben distanziate tra loro su della carta forno per 35-40 minuti.
  10. Prepara l’impasto chiaro: mescola con una forchetta la farina, il sale e l’acqua.
  11. Prepara un sac a poche e disponi all’interno l’impasto chiaro. In alternativa puoi creare con le mani delle sottili strisce da fare applicare ai tuoi bambini che si divertiranno un mondo a realizzarle.
  12. Crea sui panini lievitati delle croci.  (A)
  13. Preriscalda il forno a 220°C.
  14. Cuoci i panini per circa 15 minuti e lasciali raffreddare sopra una griglia.
  15. Prepara lo sciroppo: porta a bollore l’acqua, il succo di arancia con le spezie ed il sale.
  16. Cuoci a fuoco dolce per un paio di minuti.
  17. Prima di servire spennella i panini con la glassa, se non li mangi subito, puoi comunque congelarli e consumarli entro un mese, con o senza glassa.
 Note
- sono ancora più buoni se aperti a metà, tostati in padella e spalmati con un velo di burro;
- al posto dei frutti di bosco e del cioccolato bianco puoi utilizzare uvetta e canditi;
- altri tipi di sciroppo: due cucchiai di miele e un goccio di acqua, due cucchiai di zucchero; mescolati con il succo di un’arancia e 1 uovo sbattuto (in questo caso è meglio spalmare lo sciroppo sui panini prima di infornarli) o semplicemente con un velo di marmellata di albicocche.
Ricetta tratta e modificata da Jamie Magazine
Tappeto antiaderente in silicone | Tescoma

Con questa ricetta partecipo:
al contest di Fornelli profumati
al contest di Pasticciando con Rosy

  alla raccolta I sognatori di cucina e nuvole

al contest di Nuvole di farina


Hot cross buns with berries and white chocolate
Recipe adapted and modified from Jamie Magazine 

 What you need for 12 pieces


50 grams of sugar
7 grams of dried yeast
450 grams of flour 0
150 ml of warm water
1 teaspoon cardamom and cinnamon
55 grams of white chocolate
70 g of drops of berries
20 grams hazelnut flour
grated zest of 1 orange
1 egg, lightly beaten
50 g butter at room temperature
40 grams of warm milk
a teaspoon of salt
for the dough clear:
75 g of flour 0
5 tablespoons of water
a pinch of salt
for the glaze:
25 ml of water
25 ml of orange juice
2 tablespoons of sugar
a pinch of cinnamon and cardamom powder

How to proceed

Mix a tablespoon of sugar and baking powder in a bowl with warm water.
Sift the flour into a bowl, add salt, spices, fruit drops, hazelnut flour, grated orange zest and remaining sugar.
Add the yeast mixture, egg, butter and milk.
Stir until you get a smooth paste. If too hard add a tablespoon of milk.
Work the dough a few minutes on a floured surface.
Put in bowl and cover with foil or with a damp tea towel.
Let dough rise for at least an hour or until it is doubled.
Flip the dough on a floured surface, Divide into twelve pieces and shape into round buns.
Let rise on the parchment paper for 35-40 minutes.
Prepare the dough clear: with a fork, mix the flour, salt and water.
Prepare a pastry bag into the mix and you have light.
Create now leavened bread on the crosses. (A)
Preheat oven to 220°C.
Bake the buns for about 15 minutes and let cool on a wire rack.
Prepare the glaze: bring to boil the water, orange juice with spices and salt.
Cook on low heat for a couple of minutes.
Before serving brush the buns with the icing, if you do not eat them immediately, but you can freeze them and eat them within a month, with or without frosting.

Notes
- Good if you are even more open in half, toasted in a pan and spread with a layer of butter;
- Instead of berries and white chocolate you can use raisins and candied fruit;
- Other types of glaze: two tablespoons of honey and a drop of water, two tablespoons of sugar mixed with the juice of one orange and 1 beaten egg (in this case it is better to apply the glaze before you bake them) or simply with a thin layer of apricot jam.

51 commenti:

  1. Com'è che quando passo da qui rimango sempre con l'acquolina in bocca???????
    Penso ancora ai tuoi panini al cioccolato che mi tiri fuori questi!
    Devono essere di un buono!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. meravigliosa alternativa direi dato che non amo uvetta e canditi...buone buone!

    RispondiElimina
  3. Io li ho preparati una decina di giorni fa per la prima volta e pur detestando l'uvetta l'ho lasciata per rispettare la tradizione, quindi ora invidio immensamente i tuoi col cioccolato :o)

    RispondiElimina
  4. Ancora piu' buoni degli originali in questa versione che fa tanto primavera :-)
    Sono una droga, ne so qualcosa...

    RispondiElimina
  5. Che belli che sono! LE gocce di frutti di bosco è la prima volta che le sento! Saranno di un profumo incredibile!

    RispondiElimina
  6. Potrei fare follie per uno di questi panini!! :D
    Un bacio cara, sei sempre bravissima! ^^

    RispondiElimina
  7. mamma Sonia che bontàààààààààààà chissà perche appena vedo cioccolato impazzisco, da provare si si

    RispondiElimina
  8. O efeito é mesmo magnífico!
    E o interior parece bem fôfo.

    RispondiElimina
  9. Buonisissimissimissimi!!!!!

    RispondiElimina
  10. Sì sì Sonia vanno benissimo, aggiungo subito la ricetta alla lista del contest, un abbraccio e grazie

    RispondiElimina
  11. Belli e buoni! che volere di più? ;)

    RispondiElimina
  12. Mi piace questo tour di ricette dal mondo..io tradizionalista farò la colomba, con la pasta madre, ma per una merenda sono stupendi questi panini ma anche molto golosi...

    RispondiElimina
  13. strepitosi davvero questi paninetti...mannaggia, sai che devo rimettermi a dieta? In questo periodo sto sforando un pò...troppe tentazioni ;))
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Que maravilla!!!!
    Me lo anoto!
    Besossss

    RispondiElimina
  15. Sonia che meraviglia che sono! Li ho visti in giro proprio legati ai dolci pasquali e ne sono rimasta colpita, mi piacciono i tuoi golosi e un pò diversi! Come vanno le malattie dalle tue parti? Un bacione

    RispondiElimina
  16. che la fame sia con noi e sparisca sedutastante al primo morso!! mammmaaa miaa che goduriosi questi panini!!

    RispondiElimina
  17. Devono essere buonissimi e con un profumo incredibile! Mi piace tanto... e grazie di aver contribuito alla mia raccolta! :-)

    RispondiElimina
  18. Quante "storie" legate a questi piccoli ma deliziosi panini. Mi piaccciono ancor di più :-)
    Belle belle le foto.... ma come fai a falre sempre così luminose!!!!!

    Un bacione

    RispondiElimina
  19. Certo che facciamo a metà. Che bella storia e quanta tradizione dietro questi panini. Devono essere proprio buoni. Brava!
    Sabina

    RispondiElimina
  20. Certo che facciamo a metà! tienili da parte anche tu che prima o poi vengo a dargli un morso! :) O vieni tu a portarmeli? ;) sono molto golosi e in questo periodo sono peggio dei bambini con il cioccolato bianco, lo mangerei in qualsiasi momento! :)

    Baci Vevi :)

    RispondiElimina
  21. La primavera ed i colori di questo post nonchè la bellezza di questi hot cross buns hanno rallegrato la mia giornata,peccato non poterli gustare dal vivo e non solo con gli occhi!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  22. Molto moolto crini questi panini.

    Ps. Ti lascio il link del mio contest se ti va di partecipare...http://capricciosaepasticcionaincucina.blogspot.it/2012/03/e-tu-di-che-colore-sei-1-contest.html

    RispondiElimina
  23. il tuo blog è sempre più bello e nn dico tanto per dire! half for you and half for me, between us two shall..nn la sapevo e mi fa amare questi panini! Da provare dopo Pasqua nel mio caso perchè tra poco avremo casa piena di pastiere!

    RispondiElimina
  24. Sei sempre una garanzia! Ottima alternativa i frutti di bosco all'uvetta e mi piace un sacco la presenza del cardamomo e della cannella, devono essere profumatissimi!
    Ti auguro una Buona Pasqua

    RispondiElimina
  25. Li conosco ma credimi che i tuoi sembrano mille volte più belli e buoni di quelli che ho assaggiato io!! Foto come sempre da sana invidia!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  26. Molto particolari i tuoi panini!!
    Devono essere di un buono ....
    Molto brava
    Un saluto Carmen

    RispondiElimina
  27. Troppo troppo buoni
    Briosciosi come piacciono a me.
    Bravissima

    RispondiElimina
  28. sono semplicemente fantastici, non solo belli ma buonissimi e golosi, brava!!

    RispondiElimina
  29. Bellissimi paninetti e interessantissimo il post con tutte le storie ad essi legate che ci hai raccontato!!! :D

    RispondiElimina
  30. meraviglia delle meraviglia, ho fame.

    RispondiElimina
  31. Che tentazione fantastica!

    RispondiElimina
  32. Qui il Tato mi è sembrato mooooltoooooo interessato al tuo post! ;-)

    RispondiElimina
  33. che panini deliziosi e invitanti! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  34. ma sai che domenica volevo farli anch'io poi ho optato per una più semplice banana bread :)
    ottimi :P

    RispondiElimina
  35. troppo buoni!!!E sì, li voglio tostati e imburrati!Assolutamente ad ogni ora del giorno (e della notte) ^.^

    RispondiElimina
  36. che buoni!!!!sostituire l'uvetta con i frutti di bosco e cioccolato è stata una golosa variazione...complimenti per il risultato:)

    RispondiElimina
  37. Sono assolutamente golosissimi e meravigliosi!! E poi assomigliano alla bandiera dei 4 mori della mia amata Sardegna, quindi mi piacciono per forza!!! Li proverò di sicuro vista la passione della mia mogliettina per il cioccolato bianco!

    RispondiElimina
  38. Mi hai rimandato indietro nel tempo, quando la mai amica Tricia, australiana, li ha preparati per me a Pasqua di due anni fa...quando ancora viveo in Corea...credo però che la tua rivisitazione incontri molto di più i miei gusti, dato che anche io non amo l'uvetta! Bell'idea! Tanti auguri di una serena Pasqua! Iolanda

    RispondiElimina
  39. ho già preso la mia metà! buona pasqua!!!

    RispondiElimina
  40. non c'è niente da fare, quando torno sul tuo blog riscatta l'empatia.
    gli hot cross buns sono esattamente la ricetta che volevo preparare per la colazione di pasqua... e la rimungino da mesi oramai! saranno le ns bimbe di età simile, sarà l'english version che mi piace sempre dei tuoi post, saranno le tue belle foto... ma mi par sempre di ritrovare un'amica quando torno qui.

    ma che bel risveglio stamattina grazie a te!!

    p.s. e complimenti anche per il bel redazionale che ti ha dedicato sale&pepe kids... chapeau, madame!

    RispondiElimina
  41. Una chiara istigazione a tornare bambini..:-)) Grazie e Buona Pasqua..:-))

    RispondiElimina
  42. che bella faccia, me ne mangerei tremila! bravissima, e buona Pasqua!

    RispondiElimina
  43. Thank you for the "Bellissimi paninetti " recipe:)

    RispondiElimina
  44. Ciao, tanti auguri per Pasqua e passa giornate serene.
    PS Ti seguo su Pinterest

    RispondiElimina
  45. Che bonta!!! Grazie per aver partecipato al contest!! Ciao Terry

    RispondiElimina

Benvenuto sul mio blog! Se vuoi lascia un commento, una critica, un saluto, come vuoi. C'è sempre da imparare...da chiunque! Grazie

ULTIMI POST...A TAVOLA

 

Oggi pane e salame, domani... Foto e testi di Sonia M. - Copyright © 2009/2012 - All rights reserved