venerdì 17 febbraio 2012

Melanzane fritte con salsa/zuppa di pomodori e finocchi

[English version below]

Melanzane fritte con salsa di pomodoro e finocchio

Considerando che Giorgia ha quattro anni e mezzo, che ha iniziato a chiedere di vestirsi in maschera per Carnevale da più di tre e che è riuscita a indossare il costume che aveva scelto solo due volte posso, tirate le somme, dire che la sfiga ci accompagna ad anni alterni. La prima volta era in fissa con gli animali e scelse la coccinella, costume indossato in casa il primo anno e fuori al secondo anno. Quest’anno è stato un dejavu. Meno male che da mamma previdente, o rompi balle quale sono, le compro costumi più grandi non di una ma di qualche taglia, anche perché, se vuole uscire di casa con il travestimento deve indossarli sopra il filotto canottiera-maglietta-maglione-tuta-giubbotto-sciarpa-cappello e potete ben immaginare come da da ballerina con il tutù si arrivi ad assomigliare a Gloria l’ippopotamo di Madagascar.

Così, essendo nuovamente a casa dall’asilo per una bronchite importante deve accontentarsi di danzare per casa con le maniche rimboccate del tutù (l’ho preso a maniche lunghe mica quello classico a canottiera!) e con una cintura in vita riesco a dare vita al tulle, che senza il filotto di cui parlavo sopra, rimane floscio come un mocio arrivandole fino ai piedi. Nonostante ciò lei riesce a guardarsi allo specchio ed essere contenta, con le nostre quattro stelle filanti festeggiamo il Carnevale in casa. Di nuovo.

Niente abbuffata di dolci tipici del periodo, dopo la scorpacciata di cioccolato meglio qualcosa di salato e la ricetta trovata tempo fa su una rivista australiana e modificata quel tanto che, mi è apparsa perfetta per il periodo. Colorata, saporita e stuzzicante, si può servire in due modi, magari anche in altri ma questi sono quelli che ho provato, come zuppa calda lasciando cuocere quel tanto che basta per avere il grado di cremosità che si preferisce servendo a piacere con dei crostini di pane oppure, come salsa da accompagnamento per le melanzane passate nella farina per polenta e fritte.

Posso affermare che dopo averle assaggiate eravamo entrambe contente. A volte basta così poco ;)

zuppa di pomodoro e finocchi

Melanzane fritte con salsa/zuppa di pomodori e finocchi

Cosa occorre per quattro persone  
  • per le melanzane:
  • 1 melanzana media
  • 3 albumi
  • qb farina
  • qb farina per polenta
  • qb curry in polvere
  • qb parmigiano grattugiato
  • qb salsa di soia
  • olio di semi di arachide
  • per la zuppa/salsa di pomodoro:
  • 600 ml di passata di pomodoro
  • 1 finocchio grande
  • 2 cipolle dorate
  • 2 spicchi di aglio
  • 250 ml di brodo vegetale caldo
  • olio evo
  • sale
  • sale nero
  • pepe
  • timo fresco
  • basilico fresco

Come procedere

  1. Prepara la salsa: lava e taglia il finocchio a cubetti, affetta le cipolle, sbuccia l’aglio e metti in una padella dai bordi alti con un paio di cucchiai di olio.
  2. Aggiungi dopo cinque minuti due mestoli di brodo caldo.
  3. Copri con il coperchio e lascia sobbollire dolcemente per circa 10 minuti, aggiungendo di tanto in tanto un mestolo di brodo.
  4. Quando le verdure saranno tenere aggiungi la passata di pomodoro ed il brodo rimasto.
  5. Cuoci per circa 15 minuti se vuoi ottenere una zuppa di pomodoro, mentre prosegui la cottura per altri 5 minuti se vuoi una consistenza più soda.
  6. Passa la salsa ottenuta al minipimer e tieni da parte.
  7. Prepara le melanzane:  dividi in tre terrine la farina in una, la gli albumi sbattuti con la salsa di soia in un’altra e la farina di mais per polenta, il parmigiano ed il curry nell’ultima.
  8. Lava la melanzana e tagliala a fette di circa 3 mm.
  9. Passa le melanzane prima nella farina, poi negli albumi e per ultimo nella farina per polenta.
  10. In una pentola dai bordi alti ma stretta versa l’olio di semi che dovrà essere in quantità tale da ricoprire completamente le melanzane.
  11. Raggiunta la giusta temperatura friggi le melanzane immergendole poche alla volta e girandole a metà cottura.
  12. Scola su carta assorbente, aggiungi un pizzico di sale e servi subito con la salsa di pomodoro al finocchio alla quale avrai aggiunto del timo, del basilico ed una spolverata di pepe e di sale nero.  
Pentole | Illa

Melanzane fritte con salsa di pomodoro e finocchio

bandiera inglese[3]

Fried eggplant with sauce / tomato and fennel soup

What does it take to four people

for eggplant:
1 medium eggplant
3 egg whites
flour as needed
corn meal for polenta
curry powder
grated Parmesan cheese
Soy sauce 
peanut oil
for the soup / tomato sauce:
600 ml of tomato sauce
1 large fennel
2 golden onions
2 cloves of garlic
250 ml hot vegetable stock
extra virgin olive oil
salt
black salt
pepper
fresh thyme
fresh basil

How to proceed

Prepare the sauce: wash and cut the fennel into cubes, slice the onions, peel the garlic and put in a pan with high sides with a couple of tablespoons of oil.
After five minutes add two ladles of hot broth.
Cover with lid and let simmer gently for about 10 minutes, occasionally adding a ladle of broth.
When the vegetables are tender add the tomato puree and the remaining stock.
Bake for about 15 minutes if you want to get a tomato soup, and continue cooking for another 5 minutes if you want a firmer texture.
Pass the sauce to the blender and keep aside.
Prepare the eggplant: divide into three bowls in the flour, the egg whites beaten with soy sauce in another, and corn meal for polenta, parmesan and curry last.
Wash eggplant and cut it into slices about 3 mm.
Skip the eggplant in flour, then in egg and finally in the flour for polenta.
In a pan with high sides but narrow pours oil seeds to be in such quantity as to completely cover the eggplant.
Reaches the right temperature by immersing fry the eggplant a few at a time and turning halfway through cooking.
Drain on absorbent paper, add a pinch of salt and serve immediately with tomato fennel sauce to which you add the thyme, basil and a sprinkling of black pepper and salt.

44 commenti:

  1. Buonissime!!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Guarda, solo tu puoi farmi venir voglia di mangiare le melanzane (che notoriamente per chi mi conosce snobbo)!!! :o)

    RispondiElimina
  3. Pensa che oggi le ho fatte anch'io, con la farina per polenta (istantanea) ma senza salsina, pero' tutte tagliate con gli stampini per biscotti a formine varie (animali, macchinine ecc.) per una rivista per mamme con bambini da 0 a 5. Ai miei bambini piacciono molto.

    Ciao e buon Weekend

    Alessandra

    RispondiElimina
  4. una deliziosa versione..segno!!!

    RispondiElimina
  5. I bambini hanno la capacità di ammalarsi sempre quando c'è una festa di mezzo però è bello che lei si diverta anche solo stando in casa questo è importante!!!Il piatti di oggi è davvero molto particolare e gustoso tesoro sa proprio di buono!!un bacione,Imma

    RispondiElimina
  6. Mi spiace per la piccola, ma i rimedi antitristezza vedo che sono efficacie gustosi come non mai :)

    Un baciottone ad entrambe

    RispondiElimina
  7. povera bimba! ricordo ancora come mi sentivo frustrata quando mi ammalavo proprio il giorno della festa di compleanno dell'amichetta, è una sensazione che ti segna :)) con questa ricettina strepitosa ci credo che si sia sentita subito meglio! è anche bellissima a vedersi!

    RispondiElimina
  8. Ma dai ma nooo! Ma povera piccola Giorgia, questo 2012 si è portato un pò troppi strascichi di influenza su quel corpicino! :( Mi immagino comunque la voglia di incostumarsi hihi ;) Che bella ricetta trésor, colori e foto da leccarsi i baffi! ;)

    Vevi :)

    RispondiElimina
  9. E' un po' presto per pensare al fritto ma quando vedo queste cose buone non resisto!
    La panatura della melanzana sembra perfetta e bella croccante e la salsa/zuppa azzeccatissima come abbinamento!
    Un pasto perfetto!
    Segno e friggo:)
    ciao

    RispondiElimina
  10. Mi piace un sacco la melanzana fritta...poi con quel sughetto devono essere spettacolari !

    RispondiElimina
  11. E meno male che ci sono i piccoli piaceri della vita, come delle melanzane meravigliose fritte ad arte, a farci dimenticare i momenti No..Brava!

    RispondiElimina
  12. è un vero peccato che la piccolina non possa andare in giro a sfoggiare il suo bel tutù ma sicuramente è stata stra felice di questa bontà che le hai preparato :-)

    RispondiElimina
  13. Come niente abbuffata?! neanche un dolcino -ino-ino?
    Quando ho letto che la ricetta era australiana, ho avuto un attimo di esitazione, vedendo però la preparazione .. sai che mi ha proprio convinto?! è davvero appetitosa :)

    RispondiElimina
  14. Ma che sfiga.... è il caso di dirlo.... se vuoi visto che noi liturgicamente siamo a calendario ambrosiano il sabato grasso per noi non è domani ma il prossimo e la settimana grassa comincia domenica, ci hanno regalato qualche giorno in più :-)))
    Splendida questa ricetta, che bella idea le melanzane fritte con una vellutata, mi sa che te la copio!!!!! Baci

    RispondiElimina
  15. Che delizia, io sono melanzana-dipendente, la ricetta fa per me!!! ;)

    RispondiElimina
  16. é una vita che non le mangio... quando ero un pò più piccola era l'unico modo in cui mia madre riusciva a rifilarmele..

    RispondiElimina
  17. buone mi piace il fritto e questa ricettuzza speziata con la salsa che tra l'altro 'sgrassa' me la segno..Auguri per la pupa!!

    RispondiElimina
  18. che gustositàààààààààààààààààààààààà :) mmm gnam gnam

    RispondiElimina
  19. mi spiace...in quanto a sfighe non parliamone, và!
    Meraviglioso l'accostamento che hai creato, il morbido col croccante, supersfizioso!

    RispondiElimina
  20. verrei volentieri a pranzo da te!!! che buone queste frittelline di melanzane!

    RispondiElimina
  21. OMG lasciamo perdere che quelle melanzane son belle come un quadro, ma la zuppa di pomodoro? Tempo fa ne ho fatta una e mi ha fatto uno schifo assurdo, aspettavo proprio una ricetta collaudata da una persona fidata! Stasera è nel mio menù :)
    buon week end cara

    RispondiElimina
  22. Bellissimo il racconto :-) e ottime le melanzane con questo intingolo, bravissima!

    RispondiElimina
  23. Da brava donna calabra le faccio spesso anch'io le melangiane fritte ma la salsa così mai provata ;D sarà il prossimo condimento che proverò
    ottima idea!

    RispondiElimina
  24. Povera stellina... su su! Dalle un bacio da parte mia!
    Intanto io prendo in prestito la ricetta per riproporla appena troverò le melanzane dal mio fruttivendolo :) baciooo e buon we!!

    RispondiElimina
  25. non hai idea di quanto mi piacerebbe mangiare una di quelle melanzane, non ne hai proprio idea. e poi mangiarle accompagnate da quella zuppa golosa...

    RispondiElimina
  26. che buone!! :) adoro le melanzane e con quella salsina devono essere deliziose! :) a presto, buon weekend! ;)

    RispondiElimina
  27. Melanzane fritte. Libidine pura!!!

    Mi piacciono molto anche le tue fotografie del piatto, complimentoni.

    RispondiElimina
  28. Adoro le melanzane, ci fai un sacco di cose, rendono molto. Ottima questa ricetta, mi piacciono fritte. Grazi.

    RispondiElimina
  29. Ti supplico, tolgi l'orribile verificaparola, non serve a nulla, ed ora è stato ancora peggiorato, divento cieco a commentare. NO CAPTCHA DAY

    RispondiElimina
  30. leggerti è stato come stare in casa tua per qualche minuto, con questa ballerina sorridente e radiosa come solo i bimbi sanno essere... io oggi ho portato fuori barbaforte (mia figlia ha la stessa grazia e femminilità della mamma, vedi un pò che cosa ha scelto!), e il filotto è stato perfetto per il personaggio. spero guarisca presto, la tua nana...
    un bacio

    RispondiElimina
  31. maremma, queste delizie me l'ero perse! :-( Beh, ora ho aggiunto ai miei preferiti anche la tua pagina Fb, così non mi sfugge più nulla! Un abbraccio...e alla prossima!

    RispondiElimina
  32. MMMMMMMMMMMMMMMMMMM CHE BONTA'

    RispondiElimina
  33. Giorgiaaa!!! Cambia aria e vieni al lago!!! Il tutù lo mettiamo per passeggiare sul lungolago!
    Vi aspetto
    Gianly

    RispondiElimina
  34. ecco, ma a te va già un pochino meglio: i miei nani (2 e 3 anni) non vogliono costumi già pronti, ma vogliono costumi che faccia la loro mamma. Nel senso che trovano delle idee che da nessuna parte puoi trovare. Per quest'anno siamo giunti a un compromesso: uno da cubetto dei lego (e si può fare) e l'altro da "fuoco che brucia" (e via di cartapesta). Non sono normali, lo so.... sigh

    RispondiElimina
  35. Invitanti da morire queste melanzane!! spero che la tua bimba si
    riprenda presto! :)

    RispondiElimina
  36. Buonissime! Con quella panatura e quel sughetto è da leccarsi i baffi!Ciao

    RispondiElimina
  37. eh ti vedo lì con quel ditino che inzuppi e ti sbaffi la melanzana eh... fai benissimo!!!!! volevo esserci io in quella foto :)) bellissima idea..l'immersione! un abcio sonia a presto!!

    RispondiElimina
  38. Che spettacolo!!!mi è venuta una fame incredibile :D

    RispondiElimina
  39. Te lo devo proprio dire...le ho proposte nella versione con la zuppetta per la cena vegetariana della festa della donna e hanno avuto un successo a dir poco
    s t r e p i t o s o!
    Graziee :)
    buona serata
    Valentina

    RispondiElimina

Benvenuto sul mio blog! Se vuoi lascia un commento, una critica, un saluto, come vuoi. C'è sempre da imparare...da chiunque! Grazie

ULTIMI POST...A TAVOLA

 

Oggi pane e salame, domani... Foto e testi di Sonia M. - Copyright © 2009/2012 - All rights reserved