martedì 25 ottobre 2011

I preferiti di Vianne in versione blancs et noirs

[English version below]

Mendiants

Ci sono dei libri che occupano un posto speciale nel mio cuore, il romanzo Chocolat è uno di questi. Lettura, divano, copertina e dolcetto mi fanno compagnia in queste prime fredde giornate.

Devo essere sincera, anche il film, non mi stancherei mai di guardarlo, sicuramente la presenza di Johnny Depp aiuta, [l’adoro come il cioccolato] ai miei occhi rende il film un capolavoro :)) e il negozio di Vianne è un luogo dove metterei le tende, peccato sia frutto di una fantasia.

Che sia la fine del libro o la fine del film la voglia di realizzare una ricetta al cioccolato è più forte di me, questa volta ho provato i preferiti di Vianne che descrive così nel delizioso romanzo:

Anouk legge un libro di filastrocche per bambini dietro il banco e mi dà un'occhiata alla porta, mentre in cucina preparo un'infornata di mendiants. Sono i miei preferiti - e si chiamano così perché anni fa venivano venduti dai mendicanti e dagli zingari - dischi grandi come biscotti di cioccolata nera, al latte o bianca, sui quali si sparge della scorza di limone, mandorle e grossi chicchi di uva Malaga. Ad Anouk piacciono quelli bianchi, anche se io preferisco quelli scuri, fatti con la migliore copertura al settanta per cento... Dolceamari al palato con il gusto dei tropici misteriosi. Mia madre avrebbe disapprovato anche questo. Eppure anche questo è un tipo di magia.

Tratto dal romanzo di Joanne Harris “Chocolat”

banner libro chocolat banner locandina chocolat

La tentazione di mangiarne uno dietro l’altro vi pungolerà finché non avrete ceduto.

Libro e film a parte, in alcune zone della Francia questi dolcetti vengono preparati in occasione delle festività natalizie, nella tradizione rappresentano i quattro ordini mendicanti (mendiants) della Chiesa Cattolica: grigio per i francescani, viola per gli agostiniani, marrone  per i carmelitani e bianco  per i domenicani.

Gustarli solo a Natale mi sembra riduttivo, approfitto del primo freddo di stagione per inaugurare le ricette al cioccolato, inizio con le mie reinterpretazioni peccaminose dei Mendiants: neri alla frutta secca e morbida e bianchi al torrone tenero con nocciole, cioccolato, uvetta e rhum.

Mendiants 2

Mendiants fondenti alla frutta secca e morbida

Cosa occorre per 12 mendiants 
  • 150 gr di cioccolato fondente VanHouten
  • un pizzico di sale
  • frutta secca Student Mix Noberasco: noci, nocciole, mandorle
  • frutta morbida Berry Mix Noberasco: ciliegie, goji berries, uva verde, cranberries

Come procedere

  1. Sciogli a bagnomaria 3/4 del cioccolato e aggiungi il sale.
  2. Lontano dal fuoco aggiungi il restante cioccolato e mescola bene.
  3. Prendi uno stampo antiaderente da muffin e versa un cucchiaio di cioccolato fuso in ogni cavità (in questo modo saranno perfettamente rotondi, in alternativa forma dei cerchi su un foglio di carta forno aiutandoti con il dorso del cucchiaio).
  4. Adagia la frutta secca e morbida su ogni dischetto premendo leggermente cercando di alternare gli ingredienti.
  5. Lascia raffreddare a temperatura ambiente ma in luogo fresco.
  6. Capovolgi lo stampo ed estrai delicatamente i mendiants.
  7. Sono pronti.
  8. Si conservano al fresco per qualche giorno (se ci riesci) in un contenitore ermetico.

Ceramica Villa D’Este Home

Mendiants bianchi 4 blog

Preferite la versione bianca o la versione nera? Io devo solo decidere quale mi piace di più…un morso dopo l’altro…quanto è difficile scegliere!

Mendiants bianchi 3 blog

Mendiants bianchi al torrone tenero con uvetta e rhum

Cosa occorre per 12 mendiants 
  • 150 gr di cioccolato bianco
  • torrone tenero con nocciole, cioccolato, uvetta e rhum Quaranta
  • un pizzico di sale

Come procedere

  1. Sciogli a bagnomaria 3/4 del cioccolato e aggiungi il sale.
  2. Lontano dal fuoco aggiungi il restante cioccolato e mescola bene.
  3. Prendi uno stampo antiaderente da muffin e versa un cucchiaio di cioccolato fuso in ogni cavità  (in questo modo saranno perfettamente rotondi, in alternativa forma dei cerchi su un foglio di carta forno aiutandoti con il dorso del cucchiaio).
  4. Taglia a coltello grossolanamente il torrone e distribuiscilo su ogni dischetto premendo leggermente.
  5. Lascia raffreddare a temperatura ambiente ma in luogo fresco.
  6. Capovolgi lo stampo ed estrai delicatamente i mendiants.
  7. Sono pronti.
  8. Si conservano al fresco per qualche giorno (se ci riesci) in un contenitore ermetico.

Con queste ricette partecipo:

al Contest di About Food

banner cioccolatini 

al Contest di Open Kitchen

banner contest christmas in openkitchen 

al Contest di Ultimissime dal forno

banner cuochi da biblioteca

al Contest di Piccoli Semplici Sapori

banner ciak si mangia

al Contest di Dolci e capricci

banner contest autunno

al Contest de La cucina di Esme

banner ciocc dip

al Contest di Nella cucina di Ely (il peccato al quale cedo più volentieri è la gola e se si tratta di cioccolato ammetto di essere una gran peccatrice!)

contest Ely

al Contest di Pecorella di Marzapane

banner PdMeSdG contest 

al Contest di Dolci pensieri

banner contest-un-libro-mi-fa-compagnia-in-cucina

al Contest di Mary in cucina

banner ciocc Mary

al Contest de La vita segreta delle torte

banner love me cake

 

E fuori gara le propongo anche da Milena, solo per ricordarvi del Contest in cui sono tra i giudici ;)banner logo2cuori Ho finito ^_*

bandiera inglese[3]

Mendiants fondants with soft and dried fruit

What you need for 12 mendiants

150 grams of dark chocolate VanHouten
a pinch of salt
Mix nuts: walnuts, hazelnuts, almonds
Berry Mix Noberasco soft fruit: cherries, goji berries, green grapes, cranberries

How to proceed

Melt in a double boiler 3 / 4 of the chocolate and add the salt.
Remove from the heat add the remaining chocolate and stir well.
Take a nonstick muffin mold and pour a tablespoon of melted chocolate into each cavity (this will be perfectly round, as an alternative form of the circles on a sheet of parchment paper helping with the back of the spoon).
Dried fruit and soft lies on each disk pressing slightly trying to alternate the ingredients.
Let cool at room temperature but in a cool place.
Flip the mold and pull gently mendiants.
They keep cool for a few days (if you can) in an airtight container.

----

Mendiants white with soft nougat, raisins and rum

What you need for 12 mendiants

150 grams of white chocolate
soft nougat with hazelnuts, chocolate, raisins and rum Forty
a pinch of salt

How to proceed

Melt in a double boiler 3 / 4 of the chocolate and add the salt.
Remove from the heat add the remaining chocolate and stir well.
Take a nonstick muffin mold and pour a tablespoon of melted chocolate into each cavity (this will be perfectly round, as an alternative form of the circles on a sheet of parchment paper helping with the back of the spoon).
Cut with a knife roughly the nougat and distribute on each disk pressing slightly.
Let cool at room temperature but in a cool place.
Flip the mold and pull gently mendiants.
They keep cool for a few days (if you can) in an airtight container.

77 commenti:

  1. Anche io adoro libro e film, che ho rivisto anche pochi giorni fa.
    Ne prendo uno bianco, ok? ;-)

    RispondiElimina
  2. Tutti meravigliosi! Bianchi, neri... e mi hai dato proprio una bella idea per alcuni regalini di Natale :) un bacione!

    RispondiElimina
  3. prendo la copertina e arrivo =) Complimenti! E in bocca al lupo per tutti i contest...

    RispondiElimina
  4. Se dovessi scegliere tra i due tipi mi troverei seriamente in difficoltà...deliziose versioni tutte e due!

    RispondiElimina
  5. Mamma mia che cosa goduriosa! mi sa che preferisco quelli scuri ma un morso a quelli bianchi lo darei lo stesso! :) bello chocolat, lo riguardo sempre con grande piacere!

    RispondiElimina
  6. Semplicemente deliziosi, complimenti Sonia!!!
    Uno per me è rimasto per entrambi i gusti???
    Ciao Ornella.

    RispondiElimina
  7. Hai proprio ragione: leggere Chocolat fa proprio venire una gran voglia di cioccolata! Quando ho letto il romanzo i mendiants me li sono immaginati proprio così come li hai fatti tu!! Sono bellissimi!!

    RispondiElimina
  8. Io ascolto spessissimo la colonna sonora di Chocolat. Il giorno dopo aver visto sono subito corsa a comperarmela, perchè è bella, quasi quanto il film ; )

    RispondiElimina
  9. Sono più che perfetti! Anche io li adoro.. ma non saprei scegliere tra bianchi o neri.. facciamo un po' di entrambi ??? ;)
    Un abbraccio
    A presto
    Erika

    RispondiElimina
  10. che buoni e raffinati biscottini! bravissima!

    RispondiElimina
  11. Fulminata da quelli bianchi... li farò quanto prima. Un gigantesco in bocca al lupo per la nutrita carrellata di contest a cui prende parte :)

    RispondiElimina
  12. ecco! sta arrivando il Natale e...allora cioccolatini, biscottini, torte e..chi più ne ha più ne metta!!!
    questi li farò..come omaggio agli ospiti, che ne dici!?
    un bacio Marisa

    RispondiElimina
  13. mammmmmmmaaaaaaaaaaa aiutoooo! ho sentito il richiamo della meraviglia! che belli! complimenti! davvero buoni e belli da vedere cara! idea natalizia di sicuro da copiare! ciaoo!

    RispondiElimina
  14. è bellissimo il film!Non li conoscevo questi dolcetti!Non li ho mai visti!Comunque per me la versione cioccolato bianco,grazie!Lolly

    RispondiElimina
  15. Anche a me piace molto il film, il libro devo essere sincera non l'ho letto!! Hai proprio ragione, il negozio di Vianne è un'amore, ogni volta che vedo il film mi viene voglia di aprire un'attività simile...e di preparare qualcosa al cioccolato!! Io preferisco i bianchi, ne addenterei volentieri uno proprio adesso!! Buonissimi!!

    RispondiElimina
  16. Il libro non l'ho mai letto, ma il film è uno dei miei preferiti ... da guardare in una giornata piovosa come quella di oggi, gustando queste tue meraviglie :) bacioni

    RispondiElimina
  17. per me fondente! mi hai ricordato che devo tirare fuori gli attrezzi per temperare il cioccolato.... :-)

    RispondiElimina
  18. Li prendo entrambi e poi decido! Ciao Sarah

    RispondiElimina
  19. Ma che belli!!!! Eh si, vanno gustati tutto l'anno!!! ^__^
    Franci

    RispondiElimina
  20. Li ho fatti due anni fa, ma la versione bianca mi mancava... quest'anno li ripropongo in versione black and white!

    RispondiElimina
  21. E questi??? Lo sai dove devono finire vero? ;) Bellissimi, è incredibile come il film incanti, figuriamoci il libro, non l'ho mai letto sai? Io mi ci tufferei a capofitto da finirlo in un giorno mi sa! ;)

    Io uno bianco e uno nero grazie! ;)

    P.s hai un altro contest da aggiungere? no perché se vuoi te ne presto due o tre! ;)

    Vevi :)

    RispondiElimina
  22. golosissimiiiii!!! nell'indecisione prednerei li prenderei tutti (e due)!!! ;D

    RispondiElimina
  23. Mia cara! sono magnifici!!Io adoro quel libro!!ho letto anche il seguito e te lo consiglio caldamente!!(anche se finisce un pò nella magia...è una lettura piacevole)
    Un bacio gigante!! e io ne assaggierei uno nero!! gnam!

    RispondiElimina
  24. Non riesco a scegliere..mi piacciono sia bianchi sia neri!!!Belli anche da regalare!!!

    RispondiElimina
  25. Un'idea natalizia assolutamente da copiare! Bellissimi quelli bianchi...

    RispondiElimina
  26. L'ho rivisto anch'io giorni fa ed è vero che alla fine ti viene voglia di fare qualcosa al cioccolato :P
    proprio belli i tuoi mendiants!!

    RispondiElimina
  27. Il libro purtoppo non l'ho letto,ma rimedierò.. il film lo adoro, ha qualcosa di magico. E queste delizie sono bellissime, io credo che ne mangerei uno bianco :)
    a presto, ti abbraccio

    RispondiElimina
  28. Uaaahhh!!!...Sono semplicemente favolosi!!!Golosissimi, invitantissimi!
    Parrtecipiamo tutte e due al contest di Ely sui peccati capitali, io più che altro per gioco perchè non me la cavo tanto bene, ma questa tua ricetta è strepitosa! complimenti! mi aggiungo subito ai tuoi sostenitori! Ciao, buona serata, Irene

    RispondiElimina
  29. Fantastici, golosi, ultrabelli da vedere, ricchissimi!!!! Ne vorrei assaggiare uno...anzi due o tre!!
    Questo week end vado a comprarmi il libro!! Ciao e grazie!!
    P.S. Anche io adoro Johnny Deep!!

    RispondiElimina
  30. Dire che sono stupendi, entrambe le versioni, è dire poco!! :)
    Complimenti e in bocca al lupo per i contest!

    RispondiElimina
  31. Ti aspetto x il mio contest:

    http://dolciechiacchiere.blogspot.com/2011/10/il-mio-primo-contest.html

    RispondiElimina
  32. Perchè scegliere? Li assaggerei entrambi le versioni...sono una delizia! Ciao

    RispondiElimina
  33. Non ho letto il libro ma del film conosco le battute a memoria per mia figlia che stravede per il protagonista!
    Bianchi o neri, la scelta è imbarazzante, aspetta che li provi e ti saprò dire quali preferisco, ho l'impressione che un paio non basteranno per avere le idee chiare!
    A presto!

    RispondiElimina
  34. quel libro è a dir poco fantastico...e ti consiglio tutti i titoli della stessa autrice, sono favolosi, in particolare cinque quarti d'arancia.
    Ti sono venuti da urlo...ma quanto sei brava?????!!!!
    bacione, anche uno speciale a Giorgia

    RispondiElimina
  35. Molto belli e immagino buonissimi. Al libro io preferisco decisamente il film, soprattutto per la bravissima Juliette Binoche che è una delle attrici che preferisco.

    RispondiElimina
  36. Non scelgo: li provo entrambi! Sono quelle tentazioni con cui non ti puoi fermare a uno. Molto interessante anche la storia!

    RispondiElimina
  37. Sono già assolutamente in mood natalizio e me li mangerei tutti, anche se prediligo il fondente. Ora prendo la copertina e mi ci infilo sotto con Johnny Depp!

    RispondiElimina
  38. Mi piace moltissimo la cioccolata e quella fondente mi fà perdere la testa garzie li provo sabato ho una cenetta e ci stanno bene con qualcosina da bere.

    RispondiElimina
  39. un sogno! senza parole :)
    vengo a mangiarliiii
    vale

    RispondiElimina
  40. Tesoro, ma a quanti contest partecipi?! Questo si che è ottimizzare :) Io sto ancora elaborando per Ciak si mangia, che proprio non voglio perdermi.

    Cmq... le foto sono eccellenti e i cioccolatini, vabbè... non ho nemmeno parole. Bellissimi! Ma davvero troppo, rispetto al fatto che la resa estetica ripaga la fatica di gran lunga. Una cosa direi geniale, già piazzata in tavola a Natale, per quel che mi riguarda! Ma la frutta rossa di Noberasco dove la hai trovata? Vero è che a dicembre i super saranno pieni di frutta secca di ogni tipo, questo mi tranquillizza. Comunque sei il mio idolo indiscusso! E posso pure dire di averti conosciuta di persona (e nemmeno te la meni e io, dopo un post così, un po' lo farei :)

    Ti abbraccio forte
    Mari

    RispondiElimina
  41. Idea fantastica per Natale... proverò sicuramente!

    RispondiElimina
  42. Cara, ma tu sei troppo brava, davvero!! Quei dischetti sono perfetti (nonché perfettamente ispiranti e ispirati a una storia meravigliosa!), complimenti!! Bacioni

    RispondiElimina
  43. Yum! Qui in NZ mi sembra che le chiamino Florentines...o qualcosa del genere.

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  44. ottimi direi assolutamente da assaggiare!!! vengo? :-)) Ciao un abbraccio!!

    RispondiElimina
  45. Adoro quel libro e quel film (come adoro Johnny Deep!!!). E tutte le volte è impossibile resistere dal farsi una bella cioccolata!!!
    Sono bellissimi i tuoi cioccolatini =)

    RispondiElimina
  46. ciao sonia! ti seguo anche io! questa ricetta è favolosa caspita! mi hai messo una voglia di cioccolata addosso... mhmmmm!!! :***

    RispondiElimina
  47. oh mamma quanti contest....ho paura di essere rimasta un pò fuori il blogworld....cmq complimentoni per queste delizie.

    RispondiElimina
  48. adoro sia il libro che il film che ho rivisto circa 5 volte :-))))ma mi stai facendo peccase virtualmente che meraviglia tesoro!!!! facciamo che te ne rubo uno bianco e uno nero... grazie per aver partecipato! poi aggiorno tutto! un bacione Ely

    RispondiElimina
  49. FA-VO-LO-SO!!Il film, i dolcetti, il post e le foto. Interesanti i "cenni storici", e grazie anche per la descrizione delle tue emozioni..è proprio quello che vorrei facesse chi partecipa alla raccolta! Guarda, non ho abbastanza pazienza per le ricette elaborate, ma questi dolcetti sono talmente semplici che potrei anche provare a farli!Potrebbero anche essere un pensiero carino per il Natale!Grazie Sonia, mi ha fatto molto piacere la tua partecipazione!( Ovviamente se volessi partecipare con altre ricette puoi farlo!) Ti chiedo solo una cosa: riusciresti ad aggiungere anche la locandina del film? Vicino alla copertina del libro andrebbe benissimo..solo perchè è nel regolamento della raccolta. Grazie mille!Ora finisco il mio commento kilometrico!!Grazie ancoraaaaa! smack! ^_^

    RispondiElimina
  50. Ciao, grazie di essere passata pe l'Angolo del sorriso.
    Se torni, sarai la benvenuta!
    Un salutone.

    RispondiElimina
  51. Grazie dela visita! avevo già visitato il tuo blog molto tempo fa ma poi ti avevo perso!!! benritrovata! inutile dirti che di questi dolcettini ne mangerei qualcuno!!
    un caro saluto!
    elisa

    RispondiElimina
  52. Sono rimasta senza parole... meravigliosa la ricetta, le foto, il libro... tutto insomma!!!!
    grazie
    Anna

    RispondiElimina
  53. Ho adorato il film e il libro... e le tue foto fanno davvero gola. :)

    RispondiElimina
  54. ..ciao Sonia.. gustosa questa tua lettura.. orpo..., ...ti lascio il mio saluto friulano....mandi mandi ...Loris....

    RispondiElimina
  55. ciao cara, ho aggiunto la ricetta al contest e ti ringrazio!!! ottima ricetta, ottima scelta di libro e film... un po' di romanticismo ci vuole!!!

    RispondiElimina
  56. hmmm!!! che bel blog! è sempre un piacere conoscere qualcuno con tanta passione e bravura! anche a me piace cucinare, però non ho tanto tempo e mezzi per approfondire :(
    grazie di essere passata da me! ti seguo anche io!!!

    RispondiElimina
  57. io ne voglio uno nero.. posso?? che bello quel film... il libro non l'ho letto, ma so che è un'altra cosa...!le tue foto sono diaboliche... potrei entrare nel computer per prenderne uno...
    Luisa

    RispondiElimina
  58. Ciao Sonia, ti ho inserito nel mio contest, ricordati di inserire il mio banner nel post e nel tuo blog....wow deliziosi questi cioccolatini...ciao ciao Mary

    RispondiElimina
  59. Chi può resistere a tanta tentazione! Quello che si fa con amore è magia. Complimenti Sonia.

    RispondiElimina
  60. Carissima ti ricordo che dovresti postare la ricetta anche in questa sezione del forum di Giallo Zafferano.

    http://forum.giallozafferano.it/ciak-si-mangia/

    Poi ho finito di fare la pignola eeeeehhh!!! ^_*

    Grazieeeeeee!!Bacio

    RispondiElimina
  61. Ciao Sonia, questa tua preparazione (in entrambe le varianti) è meravigliosa e sono strafelice che la presenti come partecipante al mio contest!
    Grazie ^_^

    in bocca al lupo per tutte le partecipazioni,
    Tiziana

    RispondiElimina
  62. Ciao Sonia, che piacere la tua visita da me :) io ti leggo da tanto tempo, mi piace molto il tuo blog; oggi son passata a prendere un cioccolatino da te ;)

    RispondiElimina
  63. Mi distraggo per un po' dal tuo blog e guarda un po' che mi tiri fuori! Anche io adoro il film... ha un'atmosfera d'altri tempi.. magica? poi è una storia che affascina...
    ti auguro buon week end e io vado a leggere nel dettaglio come fare questi medaglioni!
    a presto!

    RispondiElimina
  64. OH SONIA SON CONTENTISSIMA!FAMMI SAPERE SE I TUOI AMICI APPREZZANO!

    RispondiElimina
  65. "Quando non avremo più buona cucina, non avremo più letteratura, né intelletto elevato, né riunioni amichevoli, né armonia sociale"
    (Marie Antoine Carême)
    Che tentazione, bravissima, ti copierò!Ciaooo!

    RispondiElimina
  66. Ciao! Ricetta deliziosa, complimenti :) Dopo la stranissima chiusura di Naso da Tartufo mi sono trasferita su www.lavitasegretadelletorte.com, piano piano sto cercando di ricreare i post e la sfida :) Ne approfitto per invitarti al mio contest "Love me Cake", può partecipare qualsiasi ricetta dolce (anche più di una) che faccia sentire "coccolato" chi la mangia :) le ricette che arriveranno in finale verranno effettivamente cucinate e testate! questo è il link http://www.lavitasegretadelletorte.com/2011/10/il-mio-primo-contest-love-me-cake.html bacio!!

    RispondiElimina
  67. Bellissimo blog, e che cioccolatini!!! Ah, i cioccolatini sono il mio tallone d'Achille!!!! Ne posso prendere intanto uno, bianco magari, intanto che provo la tua ricetta???

    RispondiElimina
  68. Va benissimo cara!! :) un bacio!!

    RispondiElimina
  69. Que presentación tan estupenda!!!
    Tienen una pinta genial!
    BESITOs

    RispondiElimina
  70. Anche io adoro Chocolat, sia il libro che il film! E questi dolcetti sono semplicemente favolosi!
    A presto,
    Betty

    RispondiElimina
  71. La verità è che NON sono i miei preferiti, ma adoro Vianne e mi è piaciuto leggere sia Chocolat che Le scarpette Rosse (il seguito, un pò più tormentato ma comunque bello) e quindi sono affezionata a questi cioccolatini.

    RispondiElimina
  72. Cche spettacolo! Chocolat è il mio film preferito e anche il romanzo è adorabile...questa ricetta te la rubo all'istante!

    RispondiElimina
  73. Che presentazione meravigliosa! In bocca al lupo !

    RispondiElimina
  74. Complimenti Sonia!!!!!
    Hai vinto meritatamente!!!!
    Delle creazioni bellissime
    Un grande bacio

    RispondiElimina
  75. Sonia, questi mediants sono stupendi! La ricetta, la foto, il racconto del libro... Il premio è meritatissimo! :D
    Complimenti!

    RispondiElimina

Benvenuto sul mio blog! Se vuoi lascia un commento, una critica, un saluto, come vuoi. C'è sempre da imparare...da chiunque! Grazie

ULTIMI POST...A TAVOLA

 

Oggi pane e salame, domani... Foto e testi di Sonia M. - Copyright © 2009/2012 - All rights reserved