mercoledì 19 ottobre 2011

Dalle mie parti #2

[English version below]

 Cascina Rosetta 13

Prima che il freddo allontani dalla mia mente il piacevole ricordo della giornata trascorsa in mezzo alla natura a Borgomanero, precisamente alla Cascina Rosetta dove Luca, Lorella e Paolo si sono presi cura di me e famiglia dandoci una infarinata di vera vita contadina svelandoci alcuni segreti della coltivazione biologica, voglio dedicare loro uno spazio sul mio blog e condividerlo per Gente del Fud.

Lascio descrivere alle immagini la meraviglia della natura.

Cascina Rosetta 5Cascina Rosetta 3Cascina Rosetta 10-horzCascina Rosetta 11-vertCascina Rosetta 15

L’invito di Luca era perentorio: se venite rimanete a pranzo! Non potevo rifiutare.

Così, dopo aver visto e assaggiato in loco i prodotti della Cascina Rosetta cucinati con passione dal cuoco Paolo che ci ha deliziati con un risotto al Radicchio e Toma, Zucca al forno con aceto balsamico e Rapa bianca saltata in padella, non potevo certo tornare a casa a mani vuote, ho subito provato alcune ricette con i loro prodotti biologici:

  • Bieta a costa gialla - in questo post
  • Bieta a costa rossa - in questo post
  • Cipolla dorata di Cureggio - in questo post e prossimamente
  • Zucca butternut  - prossimamente
  • Patate viola piemontesi - prossimamente
  • Farina di mais 8 file – prossimamente

Comincio con le biete a costa gialla e le biete a costa rossa ma prima vi dico dove potete trovarle:

Azienda Agricola Cascina Rosetta
Via Leonardo da Vinci, 115
28021 Borgomanero (NO)
331 1201783 Luca
333 2241345 Patrizia

Cascina Rosetta 14 - Bieta a costa rossa e gialla

A presto ;)

Bieta a costa gialla e rossa al forno

Biete a costa gialla e rossa al gratin con nocciole
ricetta modificata da qui

Cosa occorre per due persone 
  • circa 20 piccole e tenere biete a costa gialla
  • circa 20 piccole e tenere biete a costa rossa
  • 2 cucchiai di sbrinz grattugiato
  • mollica di pane fresco
  • 1 cucchiaio raso di farina
  • una noce di burro
  • 1 bicchiere di latte
  • qualche nocciola Noberasco
  • noce moscata
  • sale
  • pepe

Come procedere

  1. Accendi il forno a 180°C.
  2. Lava  bene le biete.
  3. Porta a bollore dell’acqua salata in una larga padella, la mia Illa Pearl, sbollenta per pochissimi minuti le biete.
  4. Scolale bene dall’acqua di cottura e asciugale tamponando con un po’ di carta da cucina.
  5. Trita al mixer la mollica di pane fresco, dovrai ottenere grosse briciole, io ho utilizzato lo Swizzz Cut, mescola insieme un cucchiaio di sbrinz grattugiato (crumble).
  6. Prepara una besciamella veloce: fai sciogliere il burro in una pentola antiaderente, appena si sarà sciolto aggiungi la farina e mescola con una frusta, aggiungi gradualmente il latte, regola di sale e pepe e continua a mescolare finché non avrà raggiunto una consistenza da velare il cucchiaio.
  7. Aggiungi nella besciamella una grattata di noce moscata, lo sbrinz rimanente e tieni da parte.
  8. Imburra due piccole pirofile da forno e arrotola delicatamente su se stesse le biete, adagiale all’interno delle pirofile alternando i colori.
  9. Versa sulle biete la besciamella e completa con una spolverata di crumble e nocciole tritate grossolanamente.
  10. Cuoci in forno caldo per circa 12-14 minuti, prima di togliere dal forno passa sotto il grill per un minuto.
  11. Servi subito.

Biete a coste gialle e rosse con feta

Biete a costa gialla e rossa con quartirolo e pinoli
ricetta modificata da qui

Cosa occorre per due persone 
  • 1 mazzetto di bieta a costa gialla
  • 1 mazzetto di bieta a costa rossa
  • 1 cipolla dorata di Cureggio
  • 2 spicchi di aglio in camicia
  • 50 ml di brodo vegetale
  • 3 o 4 pomodorini ciliegia
  • 1 manciata di pinoli Noberasco
  • 1 fetta piccola di quartirolo
  • olio evo Le Conserve della Nonna
  • sale
  • pepe

Come procedere

  1. Lava e asciuga bene le biete.
  2. Taglia i gambi a piccoli tocchetti e taglia le foglie in pezzi più grossi.
  3. Trita la cipolla, io ho utilizzato lo Swizzz Cut.
  4. Versa un filo di olio in una larga padella, la mia Illa Pearl, aggiungi l’aglio in camicia e i gambi delle biete. Cuoci per pochi finché non si ammorbidiscono.
  5. Copri con il coperchio e prosegui la cottura a fiamma moderata ancora per 4-5 minuti.
  6. Scopri e aggiungi le foglie, sale, pepe e un po’ di brodo alla volta, non devono essere sommerse ma appena inumidite.
  7. Cuoci con il coperchio per altri 5 minuti, scopri e continua a cuocere finché il brodo non è evaporato.
  8. Tieni da parte le biete ed elimina l’aglio in camicia.
  9. Nel frattempo tosta in un padellino i pinoli prestando attenzione che non brucino.
  10. Fuori dal fuoco aggiungi i pomodorini, il quartirolo sbriciolato ed i pinoli tostati.
  11. Servi subito.

Approfitto per ringraziare coloro che hanno votato la mia foto su Flickr e Leda per avermi comunque “graziata”, questa ricetta è stata scelta come foto del mese su Piaceri del Palato.

Con queste ricette partecipo

alla raccolta di Una pasticciona in cucina

banner raccolta formaggiando

alla raccolta di Sabrina e Luca per Alice Ginevra

banner autunno pupattola

bandiera inglese[3]

Yellow and red swiss chard au gratin with hazelnuts
adapted from here

What is needed for two people

20 small yellow swiss chard 
20 small red swiss chard
2 tablespoons grated Sbrinz
Fresh bread crumbs
1 tbsp of flour
a knob of butter
1 glass of milk
some nutty Noberasco
nutmeg
salt
pepper

How to proceed

Turn the oven to 180°C.
Wash chards well.
Bring to a boil salt water in a large skillet, my Illa Pearl, blanch for a few minutes the beets.
Drain well water and cooking dry them with a little dab 'of kitchen paper.
Chop the fresh bread crumbs to the mixer, you get big crumbs, I used the Swizzz Cut, mix together a tablespoon of grated Sbrinz (crumble).
Prepare a bechamel fast: Melt the butter in a nonstick pan, just has melted add the flour and stir with a whisk, gradually add the milk, with salt and pepper and keep stirring until it reaches the consistency of the veil spoon.
Add in a sprinkling of nutmeg bechamel sauce, the remaining Sbrinz and keep aside.
Grease two small ovenproof dish and gently roll up on themselves the chards, and alternating colors in the pan.
Pour the bechamel sauce over beets and complete with a sprinkling of chopped walnuts and crumble.
Cook in hot oven for about 12-14 minutes before removing from the oven passes under the grill for a minute.
Serve at once.

___    ___   ____

Red and yellow swiss chard with feta and pine nuts
adapted from here

What is needed for two people

1 bunch of yellow Swiss chard
1 bunch of red Swiss chard
1 onion golden
2 cloves of garlic poached
50 ml of vegetable broth
3 or 4 cherry tomatoes
1 handful of pine nuts Noberasco
1 slice of small quartirolo
Evo oil
salt
pepper

How to proceed

Wash and dry the chard well.
Cut the stalks into small pieces and cut the leaves into large pieces.
Chop the onion, I used the Swizzz Cut.
Pour a little oil in a large skillet, my Illa Pearl, add the garlic and poached stems of the chard. Cook for a few until they soften.
Cover with the lid and continue cooking over medium heat for another 4-5 minutes.
Discover and add the leaves, salt, pepper and a little 'of broth at a time, should not be submerged but just moistened.
Cook with the lid for another 5 minutes, and continues to discover cook until the broth has evaporated.
Keep aside the chard and remove the garlic poached.
Meanwhile, toast the pine nuts in a frying pan being careful not to burn.
Off the heat add the tomatoes, crumbled quartirolo and toasted pine nuts.
Serve at once.

43 commenti:

  1. Ottima ricetta ma soprattutto ottima dritta per la cascina. Mio marito una volta al mese dovrà essere a Borgomanero per lavoro e quasi quasi lo accompagno per pranzare insieme ;))

    RispondiElimina
  2. che belle foto!!!e la bieta cucinata cosi deve essere fantastica!!!

    RispondiElimina
  3. Le mie gite preferite, quelle immerse nella natura con tanti ottimi prodotti da ammirare e assaggiare! E riguardo i tuoi piatti non saprei quale scegliere: il primo piatto che a me sembra quasi un crumble di bietole dev'essere squisito e ci sono quelle nocciole sopra che mi hanno fatto venire una grande acquolina; il secondo piatto vede come protagonista la feta che è uno dei miei formaggi preferiti! Ottimi entrambi! Mi sa che vado a preparare la cena che un certo languore si sta facendo sentire ;)! Un bacione e buona serata!

    RispondiElimina
  4. Belle queste foto, sono da ammirare! Come pure squisite sono queste ricette di biete! Ciao

    RispondiElimina
  5. Piatto ricco...mi ci ficco!
    peccato che qua la verdura la mangio io sola, cavolina!
    Che bel post, e che foto superlative mia cara!

    RispondiElimina
  6. Dalle tue parti mi sa che si sta porprio bene, quella cascina per me sarebbe una specie di paradiso terrestre :) Non avevo mai sentito prima questi due tipi di bieta e le hai trasformate davvero in un piatto meglio dell'altro, belli anche da portare in tavola. Un baciotto, buona serata

    P.S. quel cartello della prima foto è fenomenale :))

    RispondiElimina
  7. per come adoro i cavoli di ogni forma e tipo davanti a quella bancarella espositiva avrei tirato fuori il portafogli e comprato tutto il comprabile XD
    belle le biete, soprattutto la ricetta con le nocciole mi interessa molto:-)
    complimenti!

    RispondiElimina
  8. strepitoso... complimentiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  9. Ciao Sonia, due ricette squisite che proverò senz'altro, un bacione, Alex

    RispondiElimina
  10. ma li trovi tutti te questi bei posti!
    ciao carla

    RispondiElimina
  11. Che foto stupende! Non ho parole!! E le ricette..gustoseee!

    RispondiElimina
  12. Complimenti per le fotografie e per la bella ricetta!!

    RispondiElimina
  13. Sono delle foto stupende, per non parlare delle Biete a costa gialla e rossa al gratin con nocciole. Gnam ^^

    RispondiElimina
  14. che belle foto!
    buone le ricette, quel gratin è mio!!! :D

    RispondiElimina
  15. ma ti sei rilassata!!
    da noi in campagna:aria buona, prodotti naturali, relax ed accoglienza!! peccato che siamo un po' lontane!!!
    un bacio
    Marisa

    RispondiElimina
  16. Che belle foto! Molto carino anche il cartello "Che cavolo vuoi?" :D

    RispondiElimina
  17. Due meraviglie in un solo post, contornate dal fantastico luogo in cui abiti... grazie Sonia, e affondo il cucchiaio, ok?!

    RispondiElimina
  18. fantastico..semplicemente fantastico!:)E le ricette,squisite!

    RispondiElimina
  19. Belle le foto e le ricette! :)
    Complimenti! ;)

    RispondiElimina
  20. non conoscevo queste biete...tra l'altro sono bellissime!!! con le tue ricette mi hai fatto venire voglia di assaggiarle! ;)

    RispondiElimina
  21. stupende queste gite, e tornare a casa con il baule stracolmo di prodotti acquistati! grazie per la dritta sulla cascina, mi mancava questa!

    RispondiElimina
  22. Gnammulibus!! :) Sono magnifiche già le avevo viste ( ;) ) sia quelle a costa gialla che quelle rosse, stupende le foto e i piatti, quella feta proprio la metti ovunque! Menomale non so mai come usarlo!!

    Vevi :)

    Baci

    RispondiElimina
  23. io penso che la maggior parte delle persone non conosco tutte questa varietà di cavolo , ne tantomeno sanno come valorizzarli in cucina, un gran bel post

    RispondiElimina
  24. Sonia che bello! due ricettine davvero autunnali e ricche di gusto! chissà se riesco a farle mangiare alla bestiaccia Lucia! baci

    RispondiElimina
  25. che meraviglia! bellissimo post!
    ciao!

    RispondiElimina
  26. Squisite le ricette e splendido il post e soprattutto le foto...un bacino la stefy

    RispondiElimina
  27. Non vedo l'ora di leggere le altre ricette... adoro tutte le verdure, e le biete mi fanno impazzire! Quante belle qualità!

    PS: Che bello ogni tanto, girando e rigirando, trovare qualche altra blogger dal Piemonte.. con furore ;)

    RispondiElimina
  28. Bellissime foto e le ricette deliziose. Che bello trascorrere delle giornate così :))

    RispondiElimina
  29. Ma quanto bello è il contatto con la terra? Non si finisce mai di scoprire e conoscere...basta cercare. Grazie! Buon week end

    RispondiElimina
  30. Bello il post! Belle le foto! e da acquolina le ricette :)

    RispondiElimina
  31. Bellissime foto!Complimentoni,carina!Un bacio!

    RispondiElimina
  32. Passo di qua e ti lascio un salutone... sono poco presente ma ci tenevo a passare di qua... Un bacione!

    RispondiElimina
  33. cara Sonia, ci hai regalato due ricette deliziose e tanto appetitose, grazie! un bacione e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  34. che posto stupendo..una volta trovati questi posti bisogna tenerseli stretti...le ricettine davvero gustose...un bacio:-)
    annamaria

    RispondiElimina
  35. certo che le foto, da sole, rendono l'idea..che bello sarebbe una gita cosi!!!!

    RispondiElimina
  36. Sonia, siamo d'accordo con quanto ha scritto Annamaria, una volta trovati, questi posti vanno tenuti stretti, peccato che per noi sia così fuorimano, ma non è detto che non riusciremo a farci una capatina, un giorno.
    Le tue due ricette sono entrambe spettacolari e non sapremmo dire quale ci piace di più, è semplice, ci piacciono entrambe, troviamo che le biete con le nocciole siano eccellenti, ma anche le gialle e rosse con il quartirolo ed i pinoli ci fanno gola. Come non mai siamo strafelici di inserire queste due ricette nel contest e nel ricettario di Alice Ginevra.
    Un grosso bacione e buon sabato sera
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  37. Arrivo solo ora per dirti che sono felice che sia andato tutto bene l'incontro tra foodies e mi dispiace non essere venuta. anche a me piace un sacco la natura!e che dire delle tue ricette ... uno spettacolo per gli occhi e per le papille gustative:-) bacioni

    RispondiElimina
  38. entrambe le ricette sono davvero particolari e gustose . Grazie per aver partecipato alla mia raccolta, ho inserito le ricette , buona giornata !

    RispondiElimina
  39. mi piacciono molto le verdure e le brassicacee,le biete con il cumble è una bellissima idea!da provare me la segno.baci

    RispondiElimina
  40. Che meraviglia vedere queste foto con questi bei colori della natura!!!!Complimenti per le foto e per le buonissime ricette!!!

    RispondiElimina

Benvenuto sul mio blog! Se vuoi lascia un commento, una critica, un saluto, come vuoi. C'è sempre da imparare...da chiunque! Grazie

ULTIMI POST...A TAVOLA

 

Oggi pane e salame, domani... Foto e testi di Sonia M. - Copyright © 2009/2012 - All rights reserved