venerdì 26 novembre 2010

Potage di patate, cavolfiore e…

[English version below]

Potage di patate

La prima neve è già scesa e le previsioni per il weekend non promettono nulla di buono, quindi Domenica coglierò l’occasione per tornare a biscottare e la sera per cena preparerò nuovamente questa calda e ritemprante crema per dare il benvenuto alla neve.

La particolarità di questa ricetta sono delle fette di Panettone Loison alla piastra che accompagnano il potage, volendo, al posto delle fette grigliate si potrebbero fare dei cubetti di Panettone da tostare in padella e da aggiungere a piacere al piatto.

A noi il contrasto è piaciuto molto, sarà che ultimamente il dolce e il salato a casa mia vanno a braccetto ;)  

Potage di patate, cavolfiore e panettone Loison alla piastra

Cosa occorre (per 2 persone)

  • 150 gr di patate
  • 200 gr di cime di cavolfiore
  • 1 cipolla dorata
  • 1 carota
  • 1/2 litro di brodo vegetale
  • 100 ml di panna fresca
  • olio evo
  • sale e pepe
  • 2 fette spesse di panettone Loison

Come procedere

  1. Sbucciate le patate e tagliatele a dadini.
  2. Tagliate a pezzetti il cavolfiore, mondate carota e cipolla, tagliatele a dadini e fatele soffriggere  in una casseruola con 2-3 cucchiaio di olio.
  3. Unite le patate, il cavolfiore e lasciate insaporire per 2-3 minuti.
  4. Coprite con il brodo caldo, portate a ebollizione e fate cuocere a fuoco basso per 35-40 minuti.
  5. Intanto preparate il panettone: tagliate ogni singola fetta in più parti, scaldate bene la piastra sul fuoco e grigliatele da ambo i lati per pochi secondi.
  6. Trascorso il tempo di cottura delle verdure levate la casseruola dal fuoco e passate tutto al mixer.
  7. Rimettete sul fuoco, aggiungete la panna, regolate di sale, mescolate e lasciate ridurre per qualche minuto.
  8. Distribuite il potage nelle pirofile individuali, completate con le fette di panettone alla piastra, condite con un filo di olio a crudo e servite. 

Con questa ricetta partecipo alla Raccolta di “Ti cucino così”

banner minestre 

bandiera inglese[3] 

The first snow has already fallen and the forecast for the weekend does not bode well, and then Sunday will take the opportunity to return to cookie and prepare for dinner again this warm and refreshing cream to welcome the snow.

The particularity of this recipe are Panettone Loison slices to the plate accompanying the potage, if desired, instead of the grilled slices could be made to be toasted panettone cubes in the pan and add to taste to the dish.

We really liked the contrast, which ultimately will be the sweet and salty at home go hand in hand ;)

Potage of potatoes, cauliflower and grilled panettone Loison

What you need (for 2 persons)

150 grams of potatoes
200 grams of cauliflower buds
1 onion golden
1 carrot
1/2 liter of vegetable broth
100 ml fresh cream
extra virgin olive oil
salt and pepper
2 thick slices of panettone Loison

How to proceed

Peel the potatoes and cut into cubes.
Chop the cauliflower, carrot and onion peeled, cut into cubes and fry them in a saucepan with 2-3 tablespoons of oil.
Add potatoes, cauliflower and cook for 2-3 minutes.
Cover with hot stock, bring to a boil and simmer for 35-40 minutes.
Meanwhile, prepare the cake: Cut each slice into pieces, heat the plate well on fire and grill on both sides for a few seconds.
After the cooking time of vegetables raised the pot from the heat and spend all of the mixer.
Put on the heat, add the cream, season with salt, stir and let reduce for a few minutes.
Spread the potage in individual ramekins, complete with slices of cake to the plate, seasoned with a little oil and serve.

27 commenti:

  1. La crema mi piace tanto, per il panettone invece passo, troppo azzardato come contrasto per me e poi a dirla tutta non sopporto uvette & co, per cui solo panettone margherita! Grazie x la delucidazione sui pretzel, avevo capito bene! Buon weekend! :)

    RispondiElimina
  2. Questa non me la potevo perdere!
    Come fate ad inventare certe cose!!!
    Bravissima!
    Questa zuppa è magnifica e il panettone sulla piastra?:O Non ci avrei mai pensato!^^
    baciotti^^

    RispondiElimina
  3. Una zuppa meravigliosa e trovo che l'abbinamento con il panettone sia audace ma azzeccato. Da provare, complimenti una ricetta molto originale

    RispondiElimina
  4. grazie per la graditissima visita!a prestissssssimo!

    RispondiElimina
  5. Che bel modo di utilizzare il panettone!!!Mi piace questa chiave di lettura!!!Smack!

    RispondiElimina
  6. Considerando che da me in Abruzzo si usa mangiare la schiaccia di Pasqua con la fricassea d'agnello, trovo quest'abbinamento tutto da provare. In genere mi piace il contarsto dolce-salato. Complimenti per l'idea originale, buon week end

    RispondiElimina
  7. questa crema è come un caldo abbraccio...ma è buonissima!!!!ottima idea...anche se gli abbinamenti dolci salati non sono i miei preferiti!!!
    a prestooooooooooooo

    RispondiElimina
  8. Mau: sai nemmeno io adoro i canditi, infatti li tolgo ;) son peggio di mia figlia! Buon weekend anche a te

    Cranberry: ^//^ troppo buona, grazie. Baci baci

    Le pellegrine Artusi: ci ho provato ;D grazie!

    Fabrizia: non vedo l'ora di leggerti ^_*

    Ambra: un'alternativa golosa anche per una semplice minestra ;))

    Federica: dovrei fare un giro in Abruzzo nel periodo di Pasqua perchè a me dolce e salato piace molto! Grazie Fede baci ;D

    Sara: potrei sostituire il panettone con delle fette di focaccia rustica alla piastra ;) che dici?

    RispondiElimina
  9. Ciao, piacere di conoscerti e grazie della visita... adoro le zuppe e questa mi stuzzica molto, brava, complimenti anche per il tuo blog... a presto!!!

    RispondiElimina
  10. Tu sarai capitata nel Paese delle meraviglie ma a me mi hai portato nel " blog-cucina delle meraviglie"
    ;-)

    RispondiElimina
  11. Devo dire che questo insolito accostamento mi ha colpito e non poco...da provare, sisisi!

    RispondiElimina
  12. Una ricettina davvero particolare!!!...mi ispira un sacco!!! ^_^ bravissima!!!

    RispondiElimina
  13. bellissimo abbinamento e sai che ace io ho adoperato il panettone per preparazioni salate e mi ha conquistata?chissà come sarebbe davvero con la zuppa.da provare.grazie per avermi aperto gli orizzonti!

    RispondiElimina
  14. Mamma mia ma come ti vengono queste idee?? certo che di fantasia ne hai parecchia!!
    Complimenti anche per questo nuovo accostamento.. tutto da provare ma.......... i canditi lo tolgo pure io!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. bellissima idea!!la devo proporre a mio padre..adora questo panettone e mangerebbe sempre cavolfiore..ahaha..buona domenica!!

    RispondiElimina
  16. Un accostamento davvero molto particoalre ma che vale la pena di provare, mi hai incuriosito molto con questa ricetta! :-)

    RispondiElimina
  17. ^//^ grazie a voi per la visita, buona Domenica!

    RispondiElimina
  18. Fantastica ricetta!!!
    E complimentissimi per il blog..che io ho scoperto solo oggi!!!!
    Buona domenica!!!

    RispondiElimina
  19. Particolare questo piatto, l'aspetto è veramente invitante. E grazie per la visita, ti aggiungo al mio elenco blog, ciao e buona domenica

    RispondiElimina
  20. uuu il potageè chic se frick..emh non era proprio così ma è un figurone! il panettone alla piastra, dio...è semplicemente una genialata! un bacione!

    RispondiElimina
  21. Scusa la domanda...ci vuole per forza il panettone Loison o va bene uno qualunque?

    RispondiElimina
  22. @Fra: va benissimo qualunque panettone, io avevo qullo della Loison e mi è andata bene. Peccato sia già finito ;)

    RispondiElimina
  23. nah carinissima l'idea per l'uso alternativo del panettone! bravissima!

    RispondiElimina
  24. Terry: grazie cara, dopo questo potage mangerei volentieri una decina di tuoi panini con i pomodorini ;DD

    RispondiElimina
  25. wow, che abbinamento audace! e cmq non mi sarebbe mai venuto in mente di grigliare il panettone :)
    per chi invece non osa presentare quest'abbinata, ok anche del pane toscano?
    ciao, le tue ricette sono meravigliose ora me le spulcio proprio tutte

    RispondiElimina

Benvenuto sul mio blog! Se vuoi lascia un commento, una critica, un saluto, come vuoi. C'è sempre da imparare...da chiunque! Grazie

ULTIMI POST...A TAVOLA

 

Oggi pane e salame, domani... Foto e testi di Sonia M. - Copyright © 2009/2012 - All rights reserved