lunedì 6 luglio 2009

Lattughino, avocado e anacardi

[English version below]

Lattughino e avocado 2

Buongiorno a tutti e buona settimana, è lunedì e per cominciare bene la settimana ho deciso di non accendere il forno. Devo resistere alla tentazione di preparare qualunque cosa al di sopra dei 18°, ho un elenco di ricette da forno lunghissimo e vorrei provarle tutte subito ma non mi sembra il caso con questo caldo, quindi, cosa potrei fare se non un’altra insalatina fresca? Se poi è un’insalata “affollata”, dove dentro c’è un po’ di tutto, proprio come piace a me, meglio ancora! Ogni volta che mangio un’insalata composta da più ingredienti, mi torna alla mente quando con Enrico da fidanzati, andavamo in gita sul Lago Maggiore a mangiare in un pub chiamato Simplon, dove facevano insalatine deliziose e non per questo ipocaloriche! Con un pizzico di nostalgia, preparo questo piattino e me lo gusto ripensando a quei bei momenti…Per la cronaca, i risultati dell’esame di Organizzazione Aziendale sono usciti…Enrico ce l’ha fatta anche ‘sta volta, meno male! Io mi sono portata avanti e ho iniziato il riassunto per il prossimo esame...mentre per questo fine settimana vedremo se festeggiare andando in gita da qualche parte magari proprio sul Lago…chissà…

Lattughino, avocado e anacardi

Ingredienti: 250 gr di lattughino – 1 avocado – 50 gr di Asiago e Puzzone di Moena (o altri formaggi a vostro piacere) – 15 anacardi  – q.b. olio evo – q.b. limone – q.b. sale

  1. tagliare a stick i due tipi di formaggio;
  2. tagliare a metà l’avocado, togliere il nocciolo e con un cucchiaio prelevarne la polpa e irrorarla subito con un po’ di succo di limone;
  3. su un piatto da portata, cospargere l’insalatina, al centro metto l’avocado, tutt’intorno alterno gli stick di formaggio e ricopro con gli anacardi;
  4. preparo l’emulsione di olio, sale e succo di limone, verso sull’insalata con un cucchiaio in modo da renderla bella lucida ma non appesantirla troppo.

VARIANTE: si possono aggiungere anche gli champignon tagliati molto sottili o il mais ben sgocciolato ma trovo che così com’è sia già sufficiente. In questa foto l’ho servita con dei rettangoli di sfoglia, preparati nel fine settimana come stuzzichini, spennellati di uovo e decorati uno con semi di sesamo e l’altro con origano.

0 Commenti:

Posta un commento

Benvenuto sul mio blog! Se vuoi lascia un commento, una critica, un saluto, come vuoi. C'è sempre da imparare...da chiunque! Grazie

ULTIMI POST...A TAVOLA

 

Oggi pane e salame, domani... Foto e testi di Sonia M. - Copyright © 2009/2012 - All rights reserved