mercoledì 9 maggio 2012

#LangheRoero2012 un racconto lungo due giorni - Seconda parte

[English version below]
La visita nelle Langhe e Roero prosegue. Ho un'altra giornata da raccontarvi in cui il vino protagonista di questa kermesse scorreva a fiumi e andava di pari passo alla pioggia incessante, tra l'altro è stata l'unica acqua presente escludendo quella che ha bevuto Giorgia :) e ho detto tutto!
Lunedì 30 Aprile
Passione ed entusiasmo 

Sono bastate poche fette di salame e qualche grissino per trascinarmi piacevolmente nel vortice delle degustazioni all'Azienda Agricola Bric Cenciurio in Barolo. Nonostante l'ora non fosse proprio la più felice per fare tale attività, la Sig.ra Fiorella Sacchetto ha trovato il modo di coccolare me e gli amici presenti deliziando i palati con assaggi di Roero Arneis di Langhe Nebbiolo e concludendo con un notevole Barolo. Non fossero state le 10.30 di mattina probabilmente avrei fatto il bis :P
Per concludere in bellezza, nel pomeriggio ci attendeva una cooking class al Castello di Magliano Alfieri dove si trova il Ristorante di Stefano Paganini “Alla corte degli Alfieri”.
Un giovane chef con un entusiasmo contagioso, dalla grande fantasia e particolarmente attento ad utilizzare i prodotti del territorio. La cura per i dettagli e la sua attenzione nel creare matrimoni perfetti con i prodotti locali è ammirevole. Il menù proposto era incredibile, impossibile descriverlo a parole, Stefano riesce a coinvolgere il cliente in questa esperienza sensoriale ancora prima che si metta a tavola. Consiglio fortemente di andare a trovarlo e provare un suo menù.  Credetemi è alla portata di tutti.

“Potrete rifare un piatto mille volte usando gli stessi ingredienti e le stesse modalità, ma non sarà mai uguale, rispecchierà sempre gli umori e le emozioni del momento della sua preparazione.” - Stefano Paganini
Momenti della cooking class.
Preparazione di Ravioli del plin ripieni di mascarpone e pasta di nocciole con asparagi e Castelmagno.
Dopo aver stuzzicato l'appetito e la nostra curiosità raccontandoci la sua cucina è giunto il momento di mettersi a tavola. Durante la cena, per rimanere in tema con il discorso del matrimonio perfetto, abbiamo avuto la possibilità di avere come compagni di serata i produttori vinicoli locali, il Sig. Carlo Sacchetto dell’Azienda Agricola Bric Cenciurio in Barolo che abbiamo visitato in mattinata, ed il Sig. Stella Paolo dell’Azienda Agricola Stella in Costigliole D’Asti. 
La cena ha inizio con Spumante Erpacrife creato dal Sig. Paolo Stella con altri tre amici (Erik,  Cristian e Federico) ottenuto con uve nebbiolo.
Erpacrife è il frutto di una passione e di una creatività che lo slegano dai vincoli del mercato e dalle mode del consumo. Erpacrife è un prodotto di spiccata personalità, che difficilmente incontrerà il gusto di tutti, ma di certo regalerà emozioni a chi ne saprà cogliere le differenze ed apprezzare le sfaccettature.”

A seguire Stella - Freisa d'Asti "Convento" 2010 e Barbera d'Asti "Stravisan" 2010
UItimo rosso prima del dolce: Cenciurio - Langhe Nebbiolo 200.

Per concludere un pre-dessert di panna cotta con ananas e moscato, come ha spiegato Stefano l’ananas è stata l’unica divagazione extra territoriale perché legava perfettamente con la riduzione al moscato. Il dessert invece era composto da una gelatina di fragole farcita al cioccolato bianco con scaglie di liquirizia in perfetta sintonia con la Vendemmia tardiva “Sito dei Fossili” Cenciurio.

Che dire di più. Grazie per questa magnifica esperienza, spero di essere riuscita a rendere l’idea di quanto sia bello, ricco e interessante questo territorio e di quanta voglia di crescere, passione ed entusiasmo siano caratteristiche comuni dei produttori e ristoratori locali.

Confermo che merita un ulteriore visita, venite con me?

Info:
Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero
Castello di Magliano Alfieri

Bere:
Bric Cenciurio
Stella Vini
Erpacrife


Mangiare:
Alla corte degli Alfieri di Stefano Paganini


Twitter:
#LangheRoero2012
#allacortedeglialfieri
#cenciurio

Flickr:
Langhe Roero 2012


12 commenti:

  1. A parte la fame che mi ha suscitato questo post, mi sono dovuta staccare 2'e tagliare una fettina di salame fuori orario :D è una meraviglia... cibo, vini, preparazione, passione che trasuda in ogni gesto.. una cosa trovo assolutamente vera, la frase di Paganini "che ogni volta che si prepara un piatto anche con gli stessi ingredienti non è mai uguale" ne ho la conferma tutti i giorni.. lo stato d'animo, le emozioni, i momenti giocano un ruolo fondamentale e speciale.. un abbraccio

    RispondiElimina
  2. che bella esperienza dev'essere stata!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia...quanto mi sarebbe piaciuto partecipare :)
    Se ti va passa da me...c'è una nuova raccolta :D

    RispondiElimina
  4. Mamma mia Sonia che spettacolo, vino e cibo meravigliosi in una cornice a dir poco romantica ed elegantissima! Un bacione

    RispondiElimina
  5. Abitando a due passi dalle langhe non posso che confermare quanto hai scritto!

    RispondiElimina
  6. bello bello bello!!! letto tutto d'un fiato ...
    che foto meravigliose!!
    com'erano i ravioli???

    RispondiElimina
  7. Sonia, ma non puoi prestarmi la tua vita ogni tanto? (Pure il tuo occhio per le belle foto, eh!). Ma fai delle cose stupende! A parte che il solo leggere e guardare mi ha fatto venir voglia di vino e tortelli, come mi piacerebbe fare un'esperienza del genere. Ma come ti organizzi? Dove scopri queste cose?

    RispondiElimina
  8. Piu guardo le vostre foto e piu mi dispiace di non essere riuscita ad essere presente a questo evento davvero fantastico!!!Un bacione,Imma

    RispondiElimina
  9. Una grande esperienza sicuramente :) Bravissima

    RispondiElimina
  10. ma Sonia!!mica lo sapevo che anche te sei intollerante al lattosio!!!
    ma pensa te..anche la mia Asia e il suo papa'!
    allora io cerco di adattare tutto alle loro esigenze!

    RispondiElimina
  11. Che spettacolo! C'è proprio da leccarsi i baffi!:P

    RispondiElimina

Benvenuto sul mio blog! Se vuoi lascia un commento, una critica, un saluto, come vuoi. C'è sempre da imparare...da chiunque! Grazie

ULTIMI POST...A TAVOLA

 

Oggi pane e salame, domani... Foto e testi di Sonia M. - Copyright © 2009/2012 - All rights reserved