lunedì 22 giugno 2009

Rotolo ai lamponi

[English version below]

Rotolo ai lamponiMiiiiiiii ce l’ho fatta!” come direbbe Aldo Baglio, finalmente sono riuscita a ricordarmi di fare la foto… :-) mi è capitato di fare questo dolce più volte ma per la fretta di assaggiarlo (diciamo così) mi sono dimenticata di immortalarlo. Stavolta ci sono riuscita, infatti questo è ciò che avanza dell’intero tronchetto e per forza di cose, con la forchettina già pronta a colpire, sono riuscita nell’intento! E’ uno dei pochi dolci senza cioccolato che mangio volentieri, una fetta tira l’altra. Provatelo e ditemi se riuscite a resistere alla tentazione. Senza barare!


Grazie a questa ricetta ho scoperto che Giorgia ama in modo sfrenato i lamponi e i mirtilli. Li mangia interi, senza problemi e pensare che i pezzetti di frutta nello yogurt non li sopporta e li sputacchia in giro per casa…sarà che questi freschi sono più buoni? Mah, vai a capire i gusti dei bambini… ;-)


Questo dolcetto l’ho preparato per il pranzo di domenica 21 giugno con due persone a noi molto care: mio cognato Alberto e il mio “amicodaunavita” Daniele. Per l’occasione informale dell’ultimo minuto (non così tanto da viverla come Fantozzi: canottiera e rutto libero ma ci siamo vicini) ho fatto queste piadine e il rotolo che vi presento subito:


Rotolo ai lamponi


Ingredienti: 80 gr di farina 00 – 4 uova – 1 cucchiaio di fecola o maizena – 1 cucchiaino colmo di lievito per dolci – 180 gr di zucchero – 1 limone non trattato – 125 gr di lamponi – 125 ml di panna fresca da montare – zucchero a velo q.b. – sale q.b.




  1. Divido i tuorli dagli albumi e metto da parte 4 cucchiai di zucchero. Monto i tuorli con lo zucchero rimasto, unisco la farina setacciata, il lievito e la fecola. Monto gli albumi con un pizzico di sale e i 4 cucchiai di zucchero con la scorza di limone grattugiata.
  2. Trasferisco il composto sulla leccarda rivestita di carta forno imburrata e cuocio a 180° per 15 minuti. Sforno su uno strofinaccio e carta forno cosparsa di zucchero a velo, staccando con cura la carta usata nel forno. Arrotolo delicatamente nella carta zuccherata e lascio raffreddare ben chiuso con lo strofinaccio.
  3. Mentre si raffredda (una mezzoretta) metto la panna nel freezer, una volta freddo srotolo la pasta e preparo il ripieno montando la panna con 1 cucchiaio di zucchero a velo. Incorporo metà dei lamponi schiacciati con la forchetta e metà interi e spalmo il composto sulla pasta biscotto.
  4. Arrotolo sul ripieno e lascio riposare in frigo avvolto nella carta stagnola fino al momento di servire quando lo spolverizzerò con zucchero a velo. Tagliare a fette spesse e mangiare subito.

Con questa ricetta spero di partecipare alla Raccolta indetta da "Il blog di Betty"


4 commenti:

  1. deliziosa variante!

    io di solito lo faccio al cioccolato o con crema alla vaniglia quando faccio l'impasto al cacao...

    lo provero'..io adoro i lamponi!!!

    malula con bava alla bocca!

    RispondiElimina
  2. Ciaoooo, ma che blog carino che hai!
    è la prima volta che lo visito però ora me lo metto tra i miei link così ogni tanto vengo a sbirciare ;-)
    Hai fatto tutto in regola, sei ancora in tempo per la raccolta e se ne hai altre che ti paice "portare" alla cena mandami pure i link.
    un abbraccio e a presto. :D

    RispondiElimina
  3. Ieri avevo ospiti a cena e ho provato a fare questo rotolo ai lamponi e mirtilli. Un successone!!! Mio marito ha dichiarato solennemente che è il dolce migliore "della sua vita". L'ho ricoperto di panna montata e decorato con lamponi, mirtilli e zucchero a velo. Oltre che buono, anche bello! Grazie della ricetta.
    PS Ho notato che i nostri bambini hanno 1 solo giorno di differenza. Anche il mio ha apprezzato il dessert ieri!

    RispondiElimina
  4. Carissima Chiara non sai che piacere mi hai fatto scrivendomi questo commento ^_^ sono davvero felice che vi sia piaciuto!
    Un bacino al cucciolotto goloso (anche Giorgia ne è molto golosa ;)))

    RispondiElimina

Benvenuto sul mio blog! Se vuoi lascia un commento, una critica, un saluto, come vuoi. C'è sempre da imparare...da chiunque! Grazie

ULTIMI POST...A TAVOLA

 

Oggi pane e salame, domani... Foto e testi di Sonia M. - Copyright © 2009/2012 - All rights reserved